testata per la stampa della pagina

Commercio al dettaglio in sede fissa

Per esercizi di vendita di media struttura s'intendono quelli aventi superficie di vendita superiore a 250 mq. e inferiori ai 2.500 mq.
Per esercizi di vendita di grande struttura s'intendono quelli aventi superficie di vendita superiore a 2.500 mq.

Esercizi di vicinato: la comunicazione, gratuita, da effettuare utilizzando l'apposito modulo predisposto dal Ministero del Commercio in distribuzione presso l'Ufficio Commercio, deve essere consegnata all'Ufficio URP almeno 30 giorni prima di iniziare, cessare, trasferire o ampliare l'attività di commercio.

Il modulo prevede la compilazione di:

 
  • dati relativi all'intestatario
  • dati relativi al tipo di attività commerciale
  • ubicazione e caratteristiche tecniche della sede
  • dichiarazione relativa al rispetto dei regolamenti locali di polizia urbana, polizia annonaria, e igienico sanitaria, edilizi ecc. per quanto riguarda i locali da destinare all'attività
  • dichiarazione relativa al possesso dei requisiti soggettivi per l'esercizio dell'attività
  • requisiti soggettivi professionali (solo in caso di attività commerciale alimentare).
 

Trascorsi 30 giorni dalla presentazione della comunicazione è possibile effettuare l'operazione per la quale è stata inoltrata la comunicazione (avvio, variazione ecc.), purché sussistano tutti i requisiti dichiarati. Esercizi di vendita di media e grande struttura: per superfici superiori ai 250 mq. fatto salvo casi particolari espressamente previsti dalla normativa regionale vigente, è consentita l'apertura così come disciplinato dal vigente Piano di adeguamento del P.R.G. ai criteri Regionali. Per le medie strutture, l'istanza si intende accolta se entro 90 giorni dalla presentazione non viene comunicato il diniego; Per le grandi strutture, la domanda viene esaminata da una conferenza di servizi entro 90 giorni dalla comunicazione e il rilascio dell'autorizzazione è subordinato al parere favorevole e vincolante della Regione

 

La Regione Lombardia, con decreto del 16 luglio 2008 n. 7813 , ha approvato la nuova modulistica di dichiarazione di inizio attività per avviare o modificare le seguenti attività economiche:

-commercio in sede fissa: esercizi di vicinato ovvero esercizi con superficie di vendita inferiore a 250 mq.
-forme speciali di vendita al dettaglio: spacci interni, apparecchi automatici, vendita per corrispondenza, vendita effettuata al domicilio del consumatore, attività di somministrazione all'interno delle sale da ballo, impianti sportivi, esercizi in aree di servizio di strade extraurbane principali, mense aziendali, stazioni e mezzi di trasporto pubblico, spacci annessi ad enti, scuole , ospedali, autostrade, teatri,case di cura, al domicilio del consumatore, in forma temporanea disciplinata dalla legge R.L. n. 3072003 art.8
-attività di servizio alla persona: acconciatore, estetista, esecuzione di tatuaggi e percing,
-attività di panificazione
-vendita di funghi epigei freschi spontanei sfusi
-vendita da parte del produttore agricolo

Coloro che intendono avviare o modificare una delle attività sopraelencate devono presentare dichiarazione di inizio attività allo sportello unico per le attività produttive avvalendosi dei nuovi moduli, scelti e compilati a seconda del tipo di attività economica. Dopo la presentazione della dichiarazione l'attività potrà essere avviata immediatamente.

La nuova modulistica sostituisce anche i precedenti modelli regionali DIAP mod A e modello per le attività produttive e per la notifica all' ASL delle aziende alimentari, nonché la modulistica predisposta dalla conferenza unificata (COM1, COM4, COM5, COM6, COM6BIS, COM7) per le attività di vendita al dettaglio in sede fissa sopra indicate.

 
Ultima Modifica: 21 Dicembre 2016
Valuta questo sito: Rispondi al questionario