testata per la stampa della pagina

Tariffa Rifiuti - TA.RI.

 

La TARI, Tassa sui rifiuti deve essere pagata da chiunque nel territorio comunale possegga o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani, con vincolo di solidarietà nel caso di pluralità di possessori o di detentori dei locali o delle aree stesse

MODALITÀ DI CALCOLO
Il Comune, sulla base delle dichiarazioni presentate,  provvede ai inviare ai contribuenti gli avvisi di pagamento
Le tariffe sono articolate per utenze domestiche e non domestiche.

Le tariffe si compongono di una quota determinata in relazione alle componenti essenziali del costo del servizio di gestione dei rifiuti, riferite in particolare agli investimenti per le opere ed ai relativi ammortamenti (quota fissa), e da una quota rapportata alle quantità di rifiuti conferiti, al servizio fornito ed all'entità dei costi di gestione (quota variabile).

Utenze domestiche 
La quota fissa è commisurata alla superficie dell'abitazione.
La quota variabile è commisurata al numero dei componenti il nucleo familiare.

Utenze non domestiche
Sia la quota fissa che la quota variabile sono commisurate alla superficie dei locali od aree assoggettabili al tributo.

L'avviso di pagamento  contiene le indicazioni relative agli elementi utilizzati per il calcolo del tributo: 
- per  le utenze domestiche la superficie dell'abitazione (superficie calpestabile comprensiva di cantine e box) e il numero dei componenti il nucleo familiare.
- per  le utenze non domestiche la superficie di locali ed aree utilizzate per lo svolgimento dell' attività indicata dalla categoria merceologica di appartenenza.

Al  tributo comunale va aggiunto il tributo provinciale per l'igiene ambientale (TEFA) confermato nella misura del 5% del tributo comunale.

Si consiglia di controllare i dati inseriti per il calcolo del tributo e in particolare le superfici assoggettate al tributo e, per le sole utenze domestiche, la correttezza del numero dei componenti il nucleo familiare.

SCADENZE E MODALITÀ DI PAGAMENTO 
È emesso avviso bonario per intera annualità 2018
Il versamento potrà essere effettuato. in unica soluzione entro il 02 Luglio - oppure in 3 rate con scadenza 02 Luglio -  01 Ottobre - 30 Novembre utilizzando i  modelli F24 allegati all'avviso.

E' possibile richiedere ulteriore  rateazione del pagamento per coloro che si trovino in particolari condizioni di disagio economico

DICHIARAZIONE TARI
I soggetti passivi del tributo devono dichiarare ogni circostanza rilevante per l'applicazione del tributo e in particolare l'inizio, la variazione e la cessazione dell'utenza.
La dichiarazione, redatta sui moduli appositamente predisposti, deve essere presentata al Comune di Codogno o all'ASM al massimo entro il 30 giugno  dell'anno successivo  alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali o delle aree assoggettabili al tributo.

Per informazioni e comunicazioni  rivolgersi:

- all' Ufficio Tributi del Comune di Codogno - via Vittorio Emanuele II, 4.
Apertura da lunedì a venerdì (9:15 - 12:15) e giovedì pomeriggio (14:00 - 16:00) Telefono 0377 314250/314249-
 allo sportello di ASM CODOGNO - viale Trieste 66.
Apertura da lunedì a venerdì (8.30 - 12.30) - lunedì e mercoledì anche pomeriggio (14.30-17.00)
Telefono 0377 33157/33158 - Numero verde 800821184 - Fax 0377 430477

 
 

Tariffe

 
 
 
 
Ultima Modifica: 11 Giugno 2018
Valuta questo sito: Rispondi al questionario