testata per la stampa della pagina

Ravvedimento Operoso dei tributi locali

 
 
 

I contribuenti possono regolarizzare le violazioni di omesso, tardivo o parziale versamento dei tributi locali, ricorrendo all'istituto del ravvedimento operoso, versando l'imposta dovuta maggiorata di sanzioni e interessi.
Il ravvedimento operoso dei tributi locali può essere effettuato entro al massimo un anno dalla data di scadenza del pagamento.

 

Sanzioni applicabili

 

ravvedimento "sprint" - pagamento entro 14 giorni dalla data di scadenza - all'imposta dovuta si applica la sanzione dello 0,1% per ogni giorno di ritardo fino ad un massimo del 1,4%; 

ravvedimento "breve" - pagamento dal quindicesimo al trentesimo giorno dalla data di scadenza - all'imposta dovuta si applica la sanzione del 1,5%;

ravvedimento "medio" - pagamento oltre il trentesimo giorno ma entro 90 giorni dalla data di scadenza - all'imposta dovuta si applica la sanzione del 1,67%;

ravvedimento "lungo" - pagamento oltre il trentesimo giorno e max entro un anno dalla data di scadenza - all'imposta dovuta si applica la sanzione del 3,75%.

 

Interessi

 

Si applica il tasso legale, dal 01.01.2017 pari a 0,1% e dal 01.01.2018 pari a 0,3%. Tali interessi sono calcolati sui giorni di ritardo che vanno dal giorno successivo alla scadenza fino al giorno di effettivo versamento.

 

Modalità di compilazione del modello F24 per ravvedimento IMU e TASI

 

Il versamento deve essere effettuato tramite il modello F24, barrando la casella relativa a "ravvedimento operoso" ed indicando l'importo totale comprensivo dell'imposta dovuta, delle sanzioni e degli interessi.

Vai alla pagina dei servizionline per il calcolo del Ravvedimento Operoso IMU / TASI

 
 
Ultima Modifica: 07 Maggio 2018
Valuta questo sito: Rispondi al questionario