testata per la stampa della pagina

Cambio residenza

 

Le dichiarazioni anagrafiche possono essere presentate, oltre che agli sportelli dell'Ufficio Anagrafe, anche via web o a mezzo raccomandata e fax, utilizzando, obbligatoriamente, la modulistica scaricabile dal sito.

 

Per le richieste inoltrate via web, occorre:

 
  1. che la dichiarazione sia sottoscritta con firma digitale, oppure
  2. che l'autore sia identificato dal sistema informatico con l'uso della carta d'identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o comunque con strumenti che consentano l'individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione, oppure
  3. che la dichiarazione sia trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del dichiarante (P.E.C.), o, in subordine,
  4. che la dichiarazione con firma autografa e la copia del documento d'identità del dichiarante, preventivamente scansionate, siano trasmesse tramite posta elettronica semplice (e-mail).
 

Le richieste dovranno essere inviate al seguente indirizzo: protocollo@pec.comune.codogno.lo.it

 

Per le richieste inoltrate via lettera raccomandata o fax , occorre allegare la copia fotostatica del documento d'identità del dichiarante.
 

Le richieste via posta dovranno essere inviate al seguente indirizzo: Comune di Codogno - Ufficio Anagrafe - Via Vittorio Emanuele II, n° 4 - 26845 - Codogno (LO)

 

Le richieste via fax dovranno essere inviate al seguente numero: 0377 35646.

 

Importante

 

1. Oltre la copia del documento d'identità del richiedente, occorre sempre allegare le copie dei documenti d'identità posseduti dalle altre persone che trasferiscono la residenza. Queste, se maggiorenni, devono inoltre sottoscrivere il modulo;

 

2. La compilazione delle voci relative alle patenti di guida e alle targhe dei veicoli eventualmente intestati alle persone che cambiano residenza è obbligatorio. Il Comune provvede d'ufficio, e gratuitamente, a promuovere l'aggiornamento, imposto dal codice della strada, dell'indirizzo sulle patenti di guida e sulle carte di circolazione.

 

3. Sono previste sanzioni civili e penali per le dichiarazioni mendaci.

 

4. NON SI GARANTISCE LA REGOLARE ISTRUTTORIA DELLE ISTANZE INCOMPLETE O INOLTRATE CON MODALITÀ DIFFERENTI.

 
 
Ultima Modifica: 21 Dicembre 2016
Valuta questo sito: Rispondi al questionario