testata per la stampa della pagina

Uffici Trasparenti - Pubblica Istruzione

 

L'Ufficio Pubblica Istruzione si occupa di ASSISTENZA SCOLASTICA, ossia di organizzare quei servizi che, pur non riguardando direttamente l'insegnamento, consentono alle famiglie di rapportarsi serenamente con il tempo scuola, ed ai piccoli utenti di trarne maggiori profitto.

Contatti, orari e informazioni per raggiungere l'ufficio

I servizi principali sono:

 
  1. La refezione scolastica
  2. Lo scuolabus
  3. Il Pre e Post Scuola
  4. Assistenza alla compilazione delle domande Dote scuola
  5. Il sostegno alla disabilità
  6. Erogazione contributi
  7. Informazioni e scadenze
 

LA REFEZIONE SCOLASTICA: consente ai bambini di consumare giornalmente un pasto sano e di qualità.

 

La preparazione dei pasti è affidata a ditta esterna individuata mediante gara d'appalto: oggi è la Sodexo, una delle maggiori multinazionali dell''alimentazione, certificata nel settore della refezione scolastica, è impegnata a fornire un servizio di sempre maggiore qualità, con l'introduzione, ad esempio, di  una parte di alimenti biologici, a KM zero o di filiera corta.
Il menù è soggetto al benestare dell''AST, di modo che sia garantito sempre e comunque un pasto nutriente ed equilibrato, senza dimenticare che il  servizio mensa  ha anche un fine educativo, spingere cioè i bambini ad assaggiare cibi diversi ed altrimenti disprezzati ma validi ed importanti. 

I menù sono disponibili nella relativa sezione

Il menù  viene adattato alle eventuali necessità di salute o religiose, e può essere limitatamente modificato qualora il piccolo provi forte disgusto verso un alimento. 
L'iscrizione viene effettuata all'inizio della scuola dell''infanzia, e deve essere ripetuta solo al passaggio alla primaria.  Anche la richiesta di una dieta speciale per motivi ideologici o religiosi ha le medesime scadenze, mentre l'eventuale modifica per motivi di salute o di disgusto deve essere confermata annualmente. 

La modulistica è disponibile nella relativa sezione. 

Il servizio è soggetto a numerosi controlli:

- da parte della commissione mensa per  gli aspetti organolettici;- da parte del servizio igiene ed alimenti dell''AST per gli aspetti igienici e nutrizionali.
Poiché il momento della consumazione del pasto è sempre delicato per i bambini, i genitori possono verificare che esso si svolga con la necessaria cura.

Le possibilità sono due:

- pranzare in mensa, semplicemente prenotando il pasto al mattino, previo pagamento della dovuta tariffa;
- a maggior garanzia, intervenire "a sorpresa": in questo caso, a tutela della sicurezza degli edifici, dovrà informare la scuola del proprio accesso, ma non la cucina, e una volta arrivato potrà assaggiatore direttamente dal pasto del proprio figlio, facendo poi pervenire le proprie valutazioni all'ufficio pubblica istruzione per il tramite della commissione mensa.

Per ogni pasto prodotto nelle tre cucine delle scuole (solo l'infanzia Soave riceve pasti trasportati) il Comune di Codogno paga un costo fisso alla ditta, che poi traduce in tariffe pasto chieste ai genitori alla fine di ogni mese secondo le presenze,  e differenziate sulla base del reddito ISEE

I pagamenti possono essere effettuati mediante versamento in conto corrente postale oppure con addebito SEPA. La situazione dei pasti e dei pagamenti può anche essere controllata on line.

Nel corso dell''anno scolastico 2012/2013, il servizio mensa ha garantito un totale di oltre 107.000 pasti a  927 iscritti, per un impegno economico comunale di circa € 440.000,00 a fronte di un'entrata di € 350.000,00 ed una copertura dei costi, quindi, dell''80%.

 
 

LO SCUOLABUS: organizzato con tre mezzi consente ogni anno di garantire il trasporto a circa 150 bambini.

 

La richiesta di iscrizione ha valore annuale, e deve essere effettuata entro ogni 30 giugno. 
Lo sforzo del Comune di Codogno è quello di consentire a tutti i richiedenti di avervi accesso, ma nell'eventualità di esubero sono stati individuati dei criteri di precedenza, che innanzitutto consentono il trasporto a coloro per i quali sia previsto per legge (oltre due km di tragitto casa scuola) e poi rendono disponibili i posti restanti sulla base della maggior distanza ovvero della minore età.
Le famiglie sono coinvolte al fine di far rispettare ai propri figli  buone regole di comportamento, per la sicurezza di tutti, e nell'obbligo di essere sempre presenti alla fermata per la sicurezza dei piccoli.
Per l'accesso al servizio le famiglie versano una tariffa annuale differenziata in base alla zona di residenza ed al reddito ISEE. La tariffa non viene decurtata in ragione di un utilizzo limitato del mezzo, giacché l'iscrizione da diritto alla riserva di un posto.
Annualmente il costo di gestione del servizio si aggira sugli € 150.000,00 tenuto conto della manutenzione, dei consumi e delle assicurazioni, a fronte di un introito che l'Amministrazione Comunale ha sempre ritenuto di calmierare e che si aggira per il 2018/19 sugli € 20.000,00.
Durante l'anno scolastico gli scuolabus comunali sono anche a disposizione per numerose gite ed uscite. 

 
 

IL PRE E POST SCUOLA: consentono di ampliare in ingresso ed in uscita l'orario stabilito dalla scuola, e quindi alle famiglie nelle quali entrambi i genitori lavorino, di vivere questi momenti con maggiore serenità.

 

I bambini infatti possono essere accuditi all'interno degli stessi edifici scolastici da personale educativo, a partire dalle 7.45 del mattino e per un'ora dal termine delle lezioni. 
Per l'organizzazione del servizio è richiesta la presenza di un numero minimo di dieci richieste per ogni plesso. Le famiglie dovranno essere in regola con i pagamenti del servizio e della refezione scolastica.
La tariffa mensile, che viene ridotta qualora il bambino utilizzi sia il pre che il post scuola, è addebitata insieme al pagamento per la refezione scolastica.L'iscrizione deve essere ripetuta ad ogni inizio anno scolastico, entro il 30 giugno immediatamente precedente.Nel corso del 2018/19 il pre scuola è stato utilizzato da quasi cento bambini tra Resistenza, San Biagio ed Anna Vertua Gentile, mentre al post scuola hanno aderito circa 60 bambini tra Resistenza e San Biagio.
In tutti i servizi scolastici, sono previste forme di agevolazione tariffaria o di gratuità in caso di utilizzo da parte di più di due fratelli.

 
 
 

.

 
 

IL SOSTEGNO ALLA DISABILITA'

 

Esso consiste:

- nell'affiancare figure di assistenti educativi agli alunni che ne necessitino, e ciò a beneficio sia dell'alunno che della didattica dell''intera classe;
- nel garantire in casi particolari un servizio di trasporto scolastico ad hoc;
- nell'erogare alle scuole un finanziamento per l'acquisto di sussidi ed ausili specialistici.
L'impegno economico a tal fine negli anni è stato molto forte, raggiungendo anche  € 500.000,00.

 
 

L'EROGAZIONE CONTRIBUTI

 

Il Comune di Codogno sostiene le attività didattiche erogando alle scuole vari contributi i cui benefici ricadono poi sugli alunni. 
In particolare, i contributi riguardano l'acquisto di materiale didattico, le iniziative e progetti vari. L'ammontare di tali contributi è decisa annualmente dalla Giunta Comunale.
Il Comune di Codogno sostiene anche le scuole paritarie cittadine, erogando alle stesse i contributi necessari a garantire in proporzione al numero di alunni iscritti i servizi sopra descritti.

 
 

INFORMAZIONI E SCADENZE

 

Per essere sempre aggiornati sui servizi e sulle scadenze, l'Ufficio Pubblica Istruzione invita a compilare sempre, nelle domande, i campi relativi al numero di cellulare ed all'indirizzo e-mail.
Questo potrà consentire informazioni più celeri, efficaci e tempestive.

 
 
Ultima Modifica: 12 Maggio 2020
Valuta questo sito: Rispondi al questionario